Kingston HyperX DT 64Gb

Indice articoli

 

 

 

 

 

 

 

 

Con l'avvento dei video ad alta definizione e dei contenuti multimediali sempre più pesante e definiti, il mondo dello storaging ha dovuto adattarsi alla richiesta sempre maggiore di periferiche capienti e veloci. Kingston ci ha presentato uno dei suoi fiori all'occhiello, una penna USB 3.0 capace di fornire spazio e velocità agli utilizzatori più esigenti, che analizziamo in questo articolo.


La penna usb viene fornita all'interno di una confezione in plastica trasparente come accade per le pen-drive economiche. La dotazione infatti è limitata alla sola pendrive Data Travel HyperX ed ad un pratico cordone porta-penna per l'aggancio ad un portachiavi (per esempio).

Sebbene il supporto cartaceo presente all'interno della confezione sembrerebbe fine a se stesso, distendendolo notiamo che al suo interno sono riportate le poche informazioni necessarie ai meno esperti per un corretto funzionamento della pen-drive.

Per quanto riguarda l'aspetto estetico della penna usb, ci accorgiamo subito delle analogie estetiche con gli altri prodotti firmati XyperX prodotti da kingston (vi rimandiamo alla recensione del disco a stato solido HyperX 240 Gb), i quali presentano i medesimi colori (blu e nero) ed un design ad "X".

Le dimensioni della penna non sono troppo generose, ma neppure assai ridotte: misurando 74,99mm x 23,29mm x 15,9mm, sta comodamente in una tasca dei pantaloni senza far sfigurare chi li indossa.

I materiali che compongono la penna sono acciaio e gomma: grazie al case di metallo la penna riesce a sopravvivere tranquillamente agli urti accidentali di media entità, garantendo una certa sicurezza al proprio detentore.

 

 


Riportiamo la scheda del produttore, che trovate a questo link.

Capacità disponibili sul mercato

64 / 128 / 256 Gb

Dimensioni

74,99mm x 23,29mm x 15,9mm

Temperature di funzionamento

0 °C a 60 °C

Temperature di stoccaggio

da -20 °C a 85 °C

Composizione

Guscio in acciaio e gomma

Interfaccia

USB 3.0 retrocompatibile con USB 2.0

Velocità USB 3.0

225 Mb/s in lettura e 135Mb/s in scrittura

Velocità USB 2.0

30 Mb/s in lettura e 30 Mb/s in scrittura

Windows Ready Boost

Supportato

Garanzia

5 anni, 24/7

Il modello in nostro possesso è quello meno capiente, da 64 Gb. Tutti i modelli sono pienamente compatibili con windows XP, Vista e 7; inoltre viene assicurata la piena compatibilità con linux (Kernel 2.6) e con Mac OS dalla versione 10.5.

L'architettura con la quale è stata progettata questa pen drive è un'architettura ad 8 canali NAND, che permette di ottenere prestazioni davvero alte in ambito di trasferimento dati e non solo (vedremo come sia possibile fare ampio utilizzo di un oggetto come questo, non solo limitandolo ad essere una semplice periferica di storaging).

E' interessante leggere fin da subito la possibilità di usare questa periferica a supporto del sistema operativo tramite l'abilitazione del sistema ReadyBoost di Windows, che permette il caching delle informazioni che vengono solitamente accedute in maniera casuale sui dispositivi removibili che lo supportano. Solitamente tramite il ReadyBoost non si ottengono grandissimi vantaggi in termini di letture sequenziali, ma si guadagna tempo per le letture casuali in quanto il tempo di accesso al dato presente su una pendrive è assai più limitato di quello necessario per accedere ad un dato su un disco fisso meccanico.

Per quanto riguarda la compatibilità della penna usb, la Kingston DT64Gb funziona sia su porte USB standard 3.0, sia in modo retrocompatibile con porte USB 2.0; ovviamente le velocità di trasferimento dei dati cambiano notevolmente a favore dell’USB 3.0 come osserviamo dalla tabella.

Un ulteriore elemento da non sottovalutare è la garanzia offerta da Kingston che copre ben 5 anni, con supporto tecnico 24/7.

 


Per testare la pen drive fornita da Kingston, abbiamo assemblato la seguente macchina da test.

Scheda Madre

Foxconn Rattler P67

Processore

Intel i7 2600k @ 4.9 GHz

Ram

16 Gb DDR3 Corsair Vengeance

Scheda Video

Sapphire HD6950 2Gb @ 6970

HDD

4 x WD Caviar Black 750Gb su controller RAID LSI 9750-4i4e

PSU

Antec TPQ 1200

Case

Antec P193V3

 

La scheda madre Foxconn Rattler P67 è dotata di un controller USB 3.0 NEC onBoard, che mette a disposizione due porte USB fruibili. Grazie al supporto del case Antec P193V3 che supporta una USB 3.0 frontale, è stato possibile eseguire i test in maniera comoda e veloce, operazione che spesso risulta essere più scomoda su case di fascia media o comunque non recentissimi.

I software con i quali abbiamo testato la DataTravel 64Gb sono ne più ne meno quelli che usiamo solitamente per la misurazione delle prestazioni dei dischi fissi e degli ssd. Li elenchiamo di seguito:

·         Crystal Diskmark

·         HDTune PRO 5.0

·         HDTach 

La configurazione dettagliata per ogni test viene riportata nella relativa pagina dell’articolo, al fine di fornire un quadro il più possibile trasparente e comparabile.


Il test con Crystal Diskmark 3.0.1 64bit non ha richiesto alcuna impostazione come parametri di benchmark. Sono stati eseguiti quindi tutti i test, dalla modalità sequenziale a quella a blocchi da 4K, sia in lettura che in scrittura.


Il test eseguito tramite il software HDTune PRO versione 5.0, ha previsto un FULL TEST, con blocchi di allocazione di 1Mb. Il test è stato effettuato sia in modalità di lettura che in modalità scrittura. Inoltre è stato riportato anche il tempo di accesso registrato tramite lo stesso software,


Tramite HDTach è stato eseguito un LONG Bench, con allocazioni da 32 Mb. 


 Dai risultati emersi dai test, si evince senza dubbio che la Kingston Data Travel 64Gb non è solo una penna capiente, ma è anche veloce e prestante. A testimoniarlo sono proprio i test condotti con HDTach, HDTune e DiskMark che mostrano come questa penna sia effettivamente rapida nel recuperare le informazioni al suo interno.

HDTach fa registrare una velocità di lettura media di ben 209.2 Mb/s, con un tempo di accesso ai dati di appena 0.8 ms. DiskMark conferma quanto riportato da HDTach, riportando anch'esso esattamente lo stesso valore nel test a lettura sequenziale; notiamo anche un buon risultato di oltre 150 Mb/s con blocchi di 512Kb, mentre le letture di pochi dati risultano più lente (come è ovvio aspettarsi da questo tipo di dispositivi). HDTune, con un test più approfondito e lungo, registra una velocità di lettura media di 180 Mb/s con picchi di 205 Mb/s,  confermando a grandi linee i più positivi risultati ottenuti dagli altri due software.

Per quanto riguarda le velocità di scrittura, sia HDTune che DiskMark fanno registrare risultati nel test di scrittura sequenziale nell'ordine dei 70 Mb/s; la velocità di accesso ai dati è invece confermata in lettura a 0.8 ms, identicamente a quanto riportato anche da HDTach.

Sicuramente la Kingston Data Travel 64Gb è un dispositivo degno di nota, ad alte prestazioni e capienza. In particolare, rispetto a quello che ci si aspettava, stupisce il fatto che le prestazioni non degradino con il tempo di test: HDTune mostra come i risultati in velocità di lettura oscillino sempre intorno agli stessi valori anche dopo diversi minuti in un test molto lungo come il FULL TEST ACCURATE di HDTune PRO.  

Il look la rende particolarmente aggressivo e appetibile a tutti coloro che cercano spazio e prestazioni nel palmo di una mano. Le dimensioni non sono troppo contenute ma in questo caso è Kingston ha scelto l'onorevole compromesso tra performance, aspetto e capienza. 

Il prezzo di questo gioiellino non è alto come ci si aspetterebbe: circa 130 euro. 

 

Ringraziamo Kingston per averci fornito l'esemplare oggetto di questo articolo.